Marzano Appio

Immerso in folti castagneti, è situato il piccolo borgo di Marzano Appio, caratterizzato da scorci incantevoli, portali in pietra e numerose chiese. Tra le testimonianze architettoniche delle varie epoche è di particolare interesse una successione di dieci probabili orme di esemplari di Homo erectus europeo, tra le più antiche del mondo ritrovate in località Cantarelle di Carangi.

Degni di nota sono i resti dell’antica Via Latina, in località Sarcioni, dove ancora è possibile ammirare l’antico basolato lavico nella sua integrità. Molti altri sono i resti di epoca romana ritrovati durante il corso del XX secolo, tra cui imponenti blocchi di muraglie, tombe in muratura e oggetti funerari.

Di pregevole interesse è il castello di Marzano, risalente probabilmente al 774. Tra gli elementi di pregio ancora visibili vanno ricordati il portale a sesto acuto all’estremità occidentale della facciata del castello, una colonna ottagonale con capitello decorato ad elementi fitomorfi e la finestra in stile gotico catalano.

Da non dimenticare le bellezze naturali che il territorio di Marzano Appio offre: un paesaggio vario e suggestivo caratterizzato da boschi cedui di castagno, cerri, carpini e una gran varietà di fiori selvatici. Il centro è noto anche per il piccolo lago delle Corree, di origine vulcanica, uno dei crateri esterni del vulcano di Roccamonfina.