Località Selva Pantanella e Località Masseria Robetti

lunghezza itinerario 2,5 km circa
tempi di percorrenza 1 ora
difficoltà medio – facile

Interessa i territori di Galluccio e Conca della Campania

Emergenze: Vecchia strada e muri in pietra, vecchia tomba in tufo, coni panoramici, bosco “Castagna della Rosa”, vecchia masseria, boschi di Vallescura e Vallemarina, gruppo vulcanico di Roccamonfina, panorami sui Monti Lattani e Monte Santa Croce, masseria Robetti

Il sentiero ha inizio nei pressi della Taverna Sant’Antonio, accanto ai lavatoi della borgata Vezzarola, e ha la particolarità di essere suddiviso in tre tratti da diversi incroci ed è costeggiato da muri “a secco”.

Sul primo tratto di strada è possibile ammirare le antiche sorgenti del fiume Peccia, un’antica tomba in tufo e il bosco di castagni secolari. Il secondo tratto è particolarmente suggestivo con ampi terrazzamenti erbosi, mentre il terzo tratto è il più lungo ma anche il più significativo dell’intero percorso: da qui si giunge infatti alla caldera del vulcano di Roccamonfina dove si gode dello splendido panorama dei coni vulcanici di Monte Santa Croce e Monte Lattani, per poi giungere alla fine del sentiero in località Masseria Robetti.